NBB March Madness - Chi vincerà il torneo NCAA secondo i nostri americani?

E’ il mese della “pazzia”, e come ogni Marzo che si rispetti, il tema più caldo e chiaccherato tra tutti gli addetti ai lavori del mondo cestistico è la ‘March Madness NCAA’.
Tre intensissime settimane per 12 ore di partite giornaliere in cui si sfidano i migliori college d’America e i migliori prospetti del basket a stelle e strisce negli scenari più suggestivi d’oltreoceano.
La ‘pazzia di Marzo’ prenderà il via questo pomeriggio (ore italiane) e non curanti delle sentite rivalità interne abbiamo chiesto ai giocatori biancoazzurri USA la loro previsione nel più classico dei ‘bracket’ ristretto però alla finalissima o al team vincente che il giorno 3 Aprile all’‘University of Phoenix Stadium’ si meriterà la gloria di una nazione intera.

NIC MOORE: Il rookie americano ha collezionato 99 presenze con Southern Methodist University e ciò non può essere dimenticato. La risposta? Da vero ‘Mustang’ ovviamente la vincente sarà SMU (num. 6 della East Division).

DURAND SCOTT: “Non posso esprimere una previsione competente dato che non ho visto alcuna partita NCAA in questa stagione. Per questo motivo farò solamente il tifo per i miei Miami Hurricanes! (num. 8 della Midwest Division)”.

DANNY AGBELESE: Per il pivot nato a Washington, con l’esperienza nel college Hampton Pitates, la finale sarà Villanova-UNC (University of North Carolina).

ROBERT CARTER: L’anno scorso visse la speciale atmosfera della March Madness da protagonista con Maryland vincendo i primi due turni contro S. Dakota St. e Hawaii per poi fermarsi dinanzi a Kansas, numero uno della East Conference. La risposta a caratteri cubitali non può che essere perciò Maryland (num. 6 della West Division).

PHIL GOSS: Risposta secca per l’esterno biancoazzurro con un passato nel college dei Drexel Dragons. La vincitrice sarà Villanova.

KRIS JOSEPH: Un mix tra indifferenza e un pizzico di delusione per Kris. “Il mio college Syracuse non è riuscito a entrare nel tabellone della March Madness, per cui non seguirò con tanto interesse la manifestazione. Non so realmente quali squadre siano le possibili favorite”.

La parola ora spetta al campo. Buona March Madness a tutti!

16 03 2017 - 16:04