Sacchetti: "Abbiamo concesso troppo. Non dovevamo arrivare all'ultimo possesso per vincere il match"

Al termine della sfida persa al fotofinish in casa della MIA Cantù, il coach dell’Enel Basket Brindisi Meo Sacchetti commenta nel post gara lo sviluppo della partita.

__“Non centrare la terza vittoria di fila fa male, volevamo vincere. Avere due punti in più conta
molto, soprattutto se l’obiettivo è quello di andare ai playoff. Abbiamo ancora sette partite__ – continua Sacchetti – dovremo giocarle come sette finali. Ogni partita sarà decisiva, specialmente le prossime, per continuare a tenere alta la speranza di andare alla post-season”.

“Abbiamo concesso agli avversari troppe cose facili in momenti troppo importanti. Ripenso ai canestri di Dowdell – cita il coach biancoazzurro – al quale abbiamo lasciato troppa libertà nel penetrare l’area. Ha avuto l’opportunità di andare al ferro senza nessuna opposizione. Non dovevamo arrivare all’ultimo possesso per vincere la partita”.

20 03 2017 - 10:53