Sandro Dell'Agnello è il nuovo allenatore dell'Enel Basket Brindisi

Carattere da autentico leader e vero combattente, spirito di sacrificio e grande dedizione al lavoro mostrata durante tutto l’arco della sua carriera professionistica, da giocatore in primis e da allenatore in seguito: è questo l’identikit che corrisponde al neo coach biancoazzurro.

L’Enel Basket Brindisi comunica che Sandro Dell’Agnello è la nuova guida tecnica della prima squadra per la prossima stagione sportiva, con opzione di prolungamento per quella successiva.

La presentazione ufficiale si terrà lunedì 3 luglio alle ore 17:00 presso la sala stampa ‘Antonio Corlianò’ del Palasport “E. Pentassuglia”.

LA CARRIERA
Impossibile scindere il prima dal dopo, la fase da giocatore da quella di allenatore. Il soprannome di ‘Sandrokan’, per l’animus pugnandi con cui ha interpretato la pallacanestro a 360°, è il suo marchio di fabbrica. Nel suo ricco curriculum spiccano due note di assoluto rilievo che lo identificano in tutto e per tutto: da ragazzino riesce nell’impresa di stoppare durante un’amichevole due leggende del basket mondiale come Moses Malone e Michael Jordan.
Nato a Livorno il 20 ottobre 1961, ha esordito come assistente nella sua città natale nel 2004/05, dopo aver rifiutato l’incarico da capo allenatore a Reggio Emilia nel 2002 ritenendo di non essere ancora pronto a compiere il grande salto. Nel gennaio 2006 assume l’incarico di head coach a Livorno, dove rimane per tre stagioni fino al 2009, ricevendo nel 2007/08 il premio di coach dell’anno in Legadue. Successivamente guida la Reyer Venezia Mestre e la Leonessa Brescia dal febbraio 2011, con cui ottiene la promozione in A2 vincendo il campionato A dilettanti. Nella stagione 2012/13 siede sulla panchina di Forlì per poi approdare in Lega A alla VL Pesaro, dove mostra tutte le sue abilità e capacità raggiungendo un’insperata salvezza all’ultima giornata del campionato 2014/15. Nel gennaio 2015 viene sollevato dall’incarico, rimettendosi in sella la scorsa estate con la Juve Caserta. Una grande prima parte di regular season permette di accarezzare il sogno Final Eight di Coppa Italia, concludendo la stagione al tredicesimo posto nonostante le significative defezioni nel roster.
Da giocatore ha conquistato uno storico scudetto nel 1990/91 con la Phonola Caserta e una Coppa Italia nel 1987/88 sempre con il club casertano. Ha indossato inoltre le canotte di Livorno, Roma, Pesaro, Siena, Roseto e Reggiana. In maglia azzurra ha disputato 108 partite realizzando 749 punti, vincendo la medaglia di argento agli Europei del 1991.

Benvenuto coach e #ForzaBrindisi!

Ufficio Stampa New Basket Brindisi

1 07 2017 - 08:25