Newsletter #02 - Happy Casa Brindisi

Nasce la prima newsletter ufficiale della società biancoazzurra: news-foto-video-anteprime ed esclusive a portata di mano per appassionati e supporters della Happy Casa Brindisi!

WELCOME TAU!

La Happy Casa Brindisi comunica con soddisfazione di aver perfezionato l’accordo con l’esperto atleta lituano Tautvydas Lydeka, centro di 208 cm per 115 kg nato il 13/10/1983. agliato il traguardo delle 500 partite professionistiche disputate nella propria carriera, Lydeka è reduce dall’esperienza in Francia al Limoges iniziata a novembre e conclusasi ieri sera con l’ultimo match disputato. Un ricco curriculum a forti tinte tricolori! Può vantare infatti grande conoscenza del basket italiano: Cantù dal 2008 al 2010, Pesaro dal 2010 al 2012 – 2015/16 e infine Sassari nella scorsa stagione sportiva 2016/17. Trattasi dunque di un gradito ritorno in Serie A, questa volta indossando i colori biancoazzurri della Happy Casa Brindisi.
Le altre tappe della sua carriera partono dalla sua terra natia in Lituania, con il LKKA Rustenda Kaunas, per affrontare poi il primo trasferimento oltre i confini in Ucraina al BC Dnipro, dove rimane dal 2005 al 2007. Nella stagione successiva si accasa prima in Olanda all’Hanzevast Capitals Groningen, poi in Grecia all’Olympias Patrasso e infine in Bosnia al KK Igokea, mettendosi in mostra con 10.1 punti e 6 rimbalzi di media a partita tirando con il 73% dalla lunetta e il 58% da 2 punti. Prestazioni importanti che gli valgono la chiamata da Cantù, dove mostra tutte le sue qualità prima con coach Dalmonte e poi con Trinchieri raggiungendo la semifinale scudetto al secondo anno (6.7 pt e 4.8 rmb).
Nel biennio alla Scavolini Pesaro centra la doppia semifinale playoff-coppa Italia, squadra in cui tornerà anni dopo per completare una preziosa permanenza in Lega A. La parentesi in Russia al Samara fa da anticamera al ritorno a casa al Lietuvos Rytas e Liektabelis. Le ultime destinazioni estere sono Sopot (Polonia, 2014/15) e San Lorenzo (Argentina, 2015/16) prima di rifare le valigie con destinazione Italia.
Lo scorso anno alla Dinamo Sassari ha avuto il miglior plus/minus complessivo di squadra (+85) in 31 partite di regular season alla media di 6.3 punti e 5 rimbalzi a partita, tirando con il 58% da 2 punti e 65% ai liberi; in Champions League invece ha messo a referto 7 punti e 4.5 rimbalzi con il 79% dalla lunetta.
Con la Dinamo ha sfiorato inoltre la vittoria in Coppa Italia, fermandosi alla finalissima di Rimini contro Milano.
A fine dello scorso mese di novembre ha firmato alla squadra francese del Limoges. In EuroCup è stato impiegato per una media di 18.3 minuti andando a segno con 8 punti e 3.7 rimbalzi a partita tirando con il 67% dal campo. In Pro A invece 8 partite per 13 minuti medi di utilizzo.

PRESENTAZIONE E PAROLE DEL PRESIDENTE

Il centro lituano Tautvydas Lydeka è il nuovo acquisto della Happy Casa Brindisi. A presentarlo alla stampa e alla città è stato direttamente il presidente Nando Marino che ha inoltre fatto il punto della situazione vista la rescissione del contratto con Cady Lalanne.
Queste le sue dichiarazioni in conferenza stampa:

IMPRESA SFIORATA IN CASA DEI CAMPIONI

Colpaccio esterno sfiorato per la truppa biancoazzurra di coach Frank Vitucci, vicinissima a compiere l’ennesima impresa di questo 2018 capitolando solo negli ultimi secondi di gioco per 76-71 sul campo dell’Umana Reyer Venezia.
Happy Casa Brindisi lotta per tutto l’arco della gara e tiene botta ai tentativi dei campioni d’Italia in carica di archiviare anzitempo la pratica. Solo i numerosi errori al tiro nel finale, le due stoppate prese da Mesicek e l’imprecisione di Moore (acciaccato per tutta la scorsa settimana) consentono ai padroni di casa di tirare un grosso sospiro di sollievo e blindare il Taliercio.
Non basta l’ennesima doppia doppia di un quantomai generoso Cady Lalanne, autore di 15 punti e 14 rimbalzi in 35 minuti di gioco, sempre in campo nella ripresa. La sfuriata di Nic Moore non arriva questa volta nel terzo quarto e i biancoazzurri tamponano con le giocate del sempre ispirato Mesicek, top scorer dei suoi a quota 16 punti con 4/6 da 2 e 2/3 da 3.
Ottimo anche l’apporto di Tepic, a referto con 15 punti ma con un 5/10 da 2 punti nei momenti caldi dell’incontro. Dalla sponda veneziana invece un imperioso Peric tiene a galla i suoi con 21 punti e 8 rimbalzi, MVP del match nonostante i 5 falli commessi che lo costringono a seguire il palpitante fotofinish seduto in panchina.
Le due compagini non hanno offerto il miglior spettacolo offensivo, sbagliando entrambe molto dalla lunetta (Umana 10/20, Happy Casa 18/24). Le 10 palle perse dai biancoazzurri sulle 13 totali pesano sull’economia dell’incontro, così come le percentuali dalla lunga distanza (Umana 6/23, Happy Casa 3/15).

Archiviata la diciottesima giornata, i biancoazzurri torneranno in campo domenica 11 febbraio alle ore 17.00 per un’altra grande sfida: quella alle scarpette rosse dell’EA7 Emporio Armani Milano.
FORZA BRINDISI!

IL TABELLINO

Umana Reyer Venezia-Happy Casa Brindisi: 76-71

Parziali: (21-16; 36-33; 59-54; 76-71)

UMANA: Haynes 4, Peric 21, Johnson 11, Bramos 15, Tonut 4, De Nicolao 1, Biligha 10, Cerella 3, Watt 7, Daye, Ress ne, Bolpin ne. All.: De Raffaele.
HAPPY CASA: Mesicek 16, Suggs 5, Tepic 15, Lalanne 15, Cardillo, Smith 8, Moore 10, Giuri 2, Donzelli, Oleka ne, Canavesi ne, Sirakov ne. All.: Vitucci.

TIRI DA 2 PUNTIUMANA: 24/47; HAPPY CASA: 22/44.
TIRI DA 3 PUNTIUMANA: 6/23; HAPPY CASA: 3/15.
TIRI LIBERIUMANA: 10/20; HAPPY CASA: 18/24.
RIMBALZIUMANA: 36 (10 off); HAPPY CASA: 38 (8 off).
ASSISTUMANA: 20; HAPPY CASA: 14.
PALLE PERSEUMANA: 10; HAPPY CASA: 13.

Arbitri: Alessandro Vicino – Fabrizio Paglialunga – Nicola Ranaudo.

SALA STAMPA:

Le parole di coach Vitucci: “Abbiamo sciupato la possibilità di provare a vincere, c’erano tutte le possibilità per farlo. Abbiamo anche reagito sul -10, ma quando bisognava agganciare la Reyer non siamo stati abbastanza consistenti e, contro squadre di questo livello nettamente superiori a noi, non possiamo permettercelo.
Per vincere a Venezia non dovevamo commettere errori, ci sono costati tantissimo perché la Reyer è squadra che punisce ogni cattiva scelta. Penso al tiro strampalato in contropiede nel finale che ci ha portato a subire una tripla e ad andare di nuovo sotto nel punteggio.
Nic non era nelle migliori condizioni per un incidente capitato in allenamento in settimana. Abbiamo sofferto la sua cattiva condizione fisica, ma ha fatto uno sforzo importante. Per il resto abbiamo faticato a trovare le misure alla fisicità di Venezia, ci abbiamo messo un po’ a capire di doversi proteggere sugli schiaffi e non lagnarci”.

HIGHLIGHTS:

UNA GIORNATA DA EX: WELCOME BACK AMATH

Happy Casa Brindisi-EA7 Emporio Armani Milano non sarà una partita come le altre, soprattutto per Amath M’Baye. Il lungo francese tornerà per la prima volta al PalaPentassuglia da ex giocatore biancoazzurro dopo la scorsa annata vissuto da assoluto protagonista con la nostra canotta.

Ecco tutte le sue cifre nella sua prima stagione in Italia, e in Europa!
30 partite giocate
32.8 minuti di media
17.8 punti realizzati (5° realizzatore del campionato)
56.6% da 2 – 38.8% da 3 – 73.7% dai tiri liberi
5.3 rimbalzi
2.5 assist
17.8 valutazione Lega

Queste alcune delle sue giocate più spettacolari messe in mostra con la New Basket Brindisi!

PER RICEVERE IN TEMPO REALE LA NEWSLETTER SUL TUO SMARTPHONE O PC “CLICCA QUI E INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL”:

powered by TinyLetter

8 02 2018 - 18:08