Happy Casa Brindisi ospite sulla Nave Scuola "Amerigo Vespucci"

“Non chi comincia ma quel che persevera” è il motto che si attribuisce al famoso scienziato e artista del Rinascimento Leonardo Da Vinci e ricorda che non è importante l’inizio di un progetto ma il suo compimento. Un motto che può racchiudere il pomeriggio trascorso dalla delegazione Happy Casa Brindisi ospite sulla nave scuola “Amerigo Vespucci”.
Approdata nella mattinata di ieri nel porto di Brindisi e in sosta sul lungomare Regina Margherita, è l’Unità più anziana in servizio nella Marina Militare italiana.

Un orgoglio per i rappresentanti biancoazzurri accolti a bordo della Nave Scuola dal capitano di vascello Roberto Recchia che ha provveduto a illustrare la storia della “armata a nave”.
La delegazione Happy Casa Brindisi formata dal vice capitano Moraschini, l’atleta americano Rush e il giovane Taddeo accompagnati dai rappresentanti dello staff tecnico e dirigenziale capeggiati da coach Vitucci, il General Manager Tullio Marino e il Direttore Sportivo Simone Giofrè, hanno visitato la struttura del veliero impegnato da oltre 30 anni nella salvaguardia e tutela del patrimonio naturale e dell’ambiente marino.
L’incontro è stato suggellato dallo scambio di vessilli e omaggi con il Capitano di Vascello Costantino. Un’esperienza indimenticabile per la delegazione biancoazzurra, un vero orgoglio italiano da andar fieri nel mondo.

“Non chi comincia ma quel che persevera”: #ForzaBrindisi

4 10 2018 - 18:26