NewsPrima SquadraNota della società

23 Settembre 20196

Si comunica che nella giornata odierna la società NBB ha provveduto ad inviare agli organi competenti una relazione in merito a quanto accaduto e visto da migliaia di spettatori durante la semifinale di Supercoppa Italiana.

Nel rispetto delle squadre partecipanti abbiamo atteso la fine dell’evento, ma riteniamo opportuno nell’interesse del basket ed assieme a tutti gli organi coinvolti, approfondire quanto verificatosi lo scorso sabato.

 

Ufficio Stampa Happy Casa Brindisi

6 comments

  • VALTER

    23 Settembre 2019 at 16:24

    VIVA LA PALLACANESTRO BRINDISI, COSI SI FA ! BRINDISI E’ UNA CITTÀ’ VIVA…..!

  • Pietro Marangio

    23 Settembre 2019 at 18:28

    sono perfettamente d’accordo con la società a perseguire la strada intrapresa. Nessuno tranne che ” il terreno di gioco” è l’unico giudice che può decretare il successo dell’una o dell’altra squadra. La federazione deve farsi interprete delle ” giuste ambizioni ” a cui una società mira . L’eventuale errore può essere giustificato SOLO in assenza della perfetta tecnologia DI CUI OGGI DISPONE LA TERNA ARBITRALE. Non bisogna ledere in nessun caso le società le quali spendono montagne di denaro sia a livello di tasse di iscrizione e tasse gare ( per non parlare poi degli stipendi , ma sono scelte societarie ) per poi alla fine essere colpite in questi modi . Per cui ben venga la relazione inviata ( anche se sono convinto che comunque non servirà a nulla anzi, spero che non continuino a romperci i coglioni successivamente durante il proseguo del campionato) e sempre…………………… FORZA BRINDISI .

  • Antonio

    23 Settembre 2019 at 18:45

    ”Vergognoso!”
    E’ quello che ho esclamato io davanti alla tv.
    Per due volte. Non riesco ancora a capacitarmi di quanto ho visto nei minuti finali della gara.
    Arbitri esperti… cosa è successo?

  • Francesco

    23 Settembre 2019 at 21:05

    Giusto chiedere le ragioni che hanno indotto gli arbitri, dopo aver visto e rivisto le immagini, a cambiare la decisione sulla rimessa lasciando perplessi anche i commentatori di eurosport. Per il mancato antisportivo bisogna pretendere uniformità nell’applicazione della regola. Son cose che vanno comunque chiarite, prima di tutto per il bene di questo bellissimo sport, poi perché chi fa sforzi per partecipare al campionato continui ad avere la voglia di farli.

  • Ennio

    24 Settembre 2019 at 16:42

    Come si fa a non prendere in considerazione la malafede di arbitri che nonostante tutti compreso i telecronisti abbiano visto sia il fallo antisportivo che la rimessa a favore di Brindisi abbiano,comunque, deciso il contrario. Non è la prima volta che ci siamo trovati in situazioni simili in concomitanza con un arbitro in particolare.

  • Aldo

    25 Settembre 2019 at 19:38

    L’antisportivo era abbastanza “border-line”, poteva essere sanzionato ma anche no, insomma ci può stare che non l’abbiano fischiato.
    Ma la rimessa a 6″ dalla fine era chiaramente a favore di Brindisi, mi chiedo che immagini abbiano potuto vedere gli arbitri per prendere una decisione così palesemente sbagliata.

Leave a Reply

LEGABASKET SERIE A