NewsPrima SquadraVitucci: “Ci abbiamo messo l’anima ma non siamo brillanti. Non ci dobbiamo far prendere dalla frustrazione”

25 Maggio 202111

La Virtus Bologna si prende di forza anche gara due e ora la Happy Casa è spalle al muro per provare a rimanere in gioco nella serie condotta 2-0 dalla Segafredo.

Le dichiarazioni di coach Frank Vitucci al termine di gara due: “Ci abbiamo messo l’anima ma non è bastato. Non ci dobbiamo far prendere dalla frustrazione, abbiamo una settimana per riposare e ricaricarci. Siamo molto ma molto vicini, oggi non abbiamo retto soprattutto dal punto di vista offensivo. Le loro folate di talento con Teodosic e Belinelli ci hanno fatto male. Non è ancora sufficiente ma dobbiamo provarci“.


Notice: compact(): Undefined variable: limits in /var/www/clients/client3/web12/web/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 853

Notice: compact(): Undefined variable: groupby in /var/www/clients/client3/web12/web/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 853

Notice: compact(): Undefined variable: limits in /var/www/clients/client3/web12/web/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 853

Notice: compact(): Undefined variable: groupby in /var/www/clients/client3/web12/web/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 853

11 comments

  • Antonio Calò

    26 Maggio 2021 at 10:03

    Coach nn demorda so che farà il massimo come sempre…sono sicuro che a Bologna possiamo ritrovare la nostra fluidità ed energia Lei sa molto bene quello che deve fare…grande stima

    Reply

  • Nicola

    26 Maggio 2021 at 10:37

    Coach grazie a lei e ai ragazzi per l’impegno fin qui profuso. Certamente lo spreco di energie della ns squadra dopo la mannaia del virus ha contribuito nn poco a nn giocarsela cn i ns soliti ritmi e cn la lucidità giusta. Al contrario di una Virtus in forma strepitosa e cn dei solisti devastanti. Siete stati fantastici per essere giunti fin qua…..a Bologna a testa alta e facciamogliela SUDARE!! DI NUOVO GRAZIE DI

    Reply

  • Giuseppe

    26 Maggio 2021 at 11:56

    Con le squadre di “Trapattoni” che fanno catenaccio è difficile giocare a Basket. Se il Basket sono le folate dei 2 signorotti allora non ho capito nulla di pallacanestro. Brindisi vorrebbe giocare a Basket e a campo aperto ma a volte si incontrano queste squadre capaci di smontare lo spettacolo vero come se il campo fosse un ring. Trapattoni docet. Ai nostri serve però concentrazione, non è normale perdere 50 palloni. C’è qualcosa che stride nella preparazione mentale.

    Reply

  • Maurizio

    26 Maggio 2021 at 13:00

    Caro Vitucci. Anche senza le carenze dovute ad un precario stato di forma fisica/mentale dei brindisini Il tuo collega Djordievjc è stato: molto ma molto bravo a studiare sia a tavolino che sui filmati i pregi ma soprattutto i difetti dei nostri amati giocatori e questo lo ha fatto sotto la lente d’ingrandimento certamente non nelle ultime settimane. Grandissima strategia nei due piani partita ed i risultati sono stati eclatanti sotto gli occhi di tutti gli addetti ai lavori e non. Se mi posso permettere di muoverle una piccola critica, ma non era prevedibile questo?

    Reply

  • Mimmo da Pomezia

    26 Maggio 2021 at 13:01

    Ben detto Coach!
    Possiamo vincere gara3!!!
    FORZA BBBBRINDISI !!!

    Reply

  • Antonio

    26 Maggio 2021 at 13:58

    Credo che arrivare a questo punto, è già una vittoria per il Brindisi. Se pensiamo che l’intera rosa dell’happy casa, costa quanto costano da soli teodovic e Belinelli,ci si rende conto dell’impresa fata.

    Reply

  • Giancarlo

    26 Maggio 2021 at 17:24

    fermo restando che sono uno che crede di essere uno dei 50 milioni di italiani che pensano di essere allenatori, a mio parere, quello che ci ha fatto molto male per tutta la partita è il seguente:
    1) nella fase difensiva è stato un disastro l movimento dei ns. giocatori per fronteggiare il blocco centrale atto a favorire il loro portatore di palla; in particolare il nostro centro è titubante se avanzare per fronteggiare il loro portatore di palla o indietreggiare per marcare l’avversario che aveva fatto il blocco; quando si decide è troppo tardi ed il loro portatore di palla era sempre libero sia per tirare sia per fare l’assist
    2) nell’analogo schema ma nella fase offensiva un loro giocatore anticipava il movimento e contrastava da vicino sempre il ns. portatore di palla il cui tiro o l’assist era sempre impedito.
    Se si curasse anche questo aspetto, ce la potremmo giocare anche a Bologna.
    Comunque tutto questo non inficia la grande e memorabile stagione della Happy Casa

    Reply

  • SALVATORE

    26 Maggio 2021 at 19:16

    Vitucci, qualcosa da fare c’è. ma tu resti il migliore. credo che il commento di Antonio sia abbastanza eloquente.
    CONTINUARE A SOGNARE E…….FORSE!?

    Reply

  • Eupremio Carrozzo

    26 Maggio 2021 at 19:57

    Mi onoro porgere i più sentiti complementi e ringraziamenti al Coach, ai giocatori tutti e all’intero staff per tutti i successi ottenuti ed un particolare affettuoso ringraziamento al Presidente Marino che ha fatto gioire e sognare il popolo cestita brindisino in questo brutto periodo spendendosi con tutta la propria forma.

    Reply

  • Alessandro

    26 Maggio 2021 at 20:53

    Dai ragazzi scriviamo la storia non demordete….Da un tifoso che vi segue dalla mitica Bartolini…

    Reply

  • Toluca

    27 Maggio 2021 at 1:19

    Mentre gli si preparavano per i PO, noi eravamo in isolamento per il covid

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Notice: compact(): Undefined variable: groupby in /var/www/clients/client3/web12/web/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 853
LEGABASKET SERIE A